Bronzi di Riace “fashion”, Impara l’arte e mettila da parte

Bronzi di riace con boa, tanga e velo da sposa

Come da titolo, impara l’arte, mettila da parte e… fai di tutto per dimostrare che non riesci più a ricordare dov’è!

Ricetta fai da te per una “figuretta” assicurata:

  • 2 Kg Fotocamera Reflex
  • 10 cm² di Tanga Leopardato
  • 3 metri di Velo da Sposa
  • 100 g di Boa Fucsia

e soprattutto…

  • 200 cm di Bronzi di Riace!

L’utilizzo che ha fatto il fotografo NewYorkese Gerald Bruneau dei Bronzi di Riace è una dimostrazione di come la parola “arte” venga a volte utilizzata solo come sinonimo della parola “promozione“. L’allievo di Andy Warhol (ebbene si!) ha ben pensato di addobbare i nostri Signori in Bronzo con Tanga leopardato, velo da sposa e Boa fucsia, inneggiando a riferimenti freudiani su genitali, sesso, omosessualità, grecia, roma, fino ad arrivare alla foglia di fico.

Crediamo che tutto ciò che il Sig. Bruneau ha realizzato avrebbe avuto lo stesso risultato estetico anche con uno dei nostri tanto amati manichini per negozi, senza ledere l’immagine di uno (anzi, due) dei simboli e patrimoni di questa “povera Italia” oltre che di tutta l’umanità.

Non ne facciamo certo una colpa al sig. Gerald Bruneau, che ha, chiaramente, cercato soltanto un po’ di attenzione, ma credo che gli enti pubblici abbiano il dovere di tutelare i loro/nostri/di-tutti beni culturali.

Tanto di cappello all’operazione pubblicitaria (diventata virale in pochissimo tempo) e pollice verso (come al solito) per le nostre istituzioni!

Basta parlare. Io preferiamo ricordarli così!

Riferimenti: Ansa, Wired

Immagini: Wikipedia

NON LA PENSI COME ME?
AGGIUNGI UN COMMENTO QUI SOTTO!
SEI D’ACCORDO?!
CONDIVIDI SUI SOCIAL NETWORK CON I PULSANTI QUI SOTTO!

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *