Visual Merchandising Fai da te in 10 Mosse

Visual merchandising in 10 mosse

Hai un piccolo negozio e pensi che il visual merchandising sia solo per le grandi distribuzioni? Leggi questo articolo e segui i 10 consigli che elenchiamo. Sia tu che il tuo negozio ne trarrete dei benefici impensabili.

 

#1: PER IL VISUAL MERCHANDISING CI VUOLE UN PROGETTO!

Essere un negoziante in questi tempi significa ricoprire parecchi ruoli: il responsabile degli acquisti, del marketing, il contabile, il decoratore, e naturalmente il Venditore. Tutto impone una razionalizzazione delle risorse per poter gestire tante attività. Predisporre un Piano di Visual Merchandising è fondamentale per far si che tutto fili liscio. Appuntati le idee, crea elenchi di cose da fare, prendi nota di ogni intuizione. Usa internet ed i media per mantenerti aggiornato sulle tendenze o per scoprire nuove tecniche espositive.

#2: PENSA COME UN DESIGNER

Il motivo per cui le vetrine e gli allestimenti eseguiti da Visual Merchandiser specializzati risultano così attraenti è dovuto al fatto che mentre progettano e allestiscono seguono i principi e gli elementi propri del design. Elementi di design sono le linee, le direzioni, le forme, le dimensioni, i colori. Che, tradotto per il negoziante, altro non sono che gli stessi elementi che compongono il vostro negozio: vetrine, pavimenti, pareti, camerini, infissi, manifesti, buste, cartelli, etc.

I principi di progettazione del Visual Merchandising sono la ripetizione, l’unità, il contrasto, il ritmo, l’equilibrio e l’armonia. In altre parole, le guide di base per organizzare visivamente la vostra vetrina.

i segreti del visual merchandising

#3: USA LA VETRINA PER RACCONTARE UNA STORIA 

Qual è la storia che la tua vetrina racconta? Le persone elaborano informazioni molto più facilmente quando le ricevono sotto la forma di una storia. Per crearne una convincente occorre seguire i seguenti suggerimenti:

  • concentrati su quali sono i prodotti che desideri evidenziare
  • scegli un tema (Pasqua, San Valentino, festa della mamma, anniversari, stile di vita / celebrità, scienza / tecnologia, arte / design, cinema / letteratura o stagioni, ad esempio, estate, inverno)
  • pensa ai colori da utilizzare. Il colore è lo strumento più potente quando si tratta di comunicazione non verbale e l’elemento di design che rende vivo uno spazio. In questo articolo su come scegliere i colori per il tuo negozio approfondiamo un po’ l’argomento. Se riesci a concentrarti sul giusto colore, questo colore può diventare il Tema della tua vetrina.
  • Scegli la tecnica di Visual Merchandising verticale, orizzontale o piramidale, adatta alla tua esposizione non dimenticandoti di scegliere un prodotto da rendere protagonista.

#4: SFRUTTA LA HOT-ZONE DEL TUO NEGOZIO

La HOT-ZONE è la zona d’ingresso del tuo negozio, la prima cosa con cui i clienti entrano in contatto visivo e soprattutto che li fa scegliere se entrare o meno nel tuo negozio. É il punto cruciale dove “fare comunicazione”, mettere in mostra i tuoi prodotti di punta o effettuare merchandising promozionale (Natale, San Valentino ecc.). Cerca di non sovraccaricarla e di ruotare i prodotti almeno ogni 15 giorni. Ricorda, a volte l’abito fa il monaco!

#5: SFRUTTA IL TUO BANCO VENDITA

Non trascurare l’importanza di fare cross-selling mentre fai lo scontrino al banco vendita. Crea delle grafiche accattivanti da mostrare, procurati e utilizza degli espositori per presentare “prodotti da banco”. In attesa del conto moltissimi vedono e acquistano anche queste piccole cose.

#6: MANTIENI IL NEGOZIO PULITO ED ORDINATO

Si, fare visual merchandising significa anche questo! Le pulizie di base dovrebbero essere effettuate ogni giorno, spolverare banchi e scaffali almeno una o due volte a settimana. Assicurarsi che le vetrine siano sempre pulite (specialmente dopo i giorni di pioggia). Se c’è qualcosa di rotto è fondamentale ripararlo o sostituirlo, e se l’attesa per la sostituzione è lunga provvedere a mascherare il danno con display o manichini, è molto importante per l’immagine del tuo negozio.

#7: CREARE UN’ATMOSFERA RICONOSCIBILE

Cerca di creare un’atmosfera riconoscibile all’interno del tuo negozio sfruttando il più possibile i cinque sensi di cui siamo dotati:

  • Usa delle playlist musicali che ti caratterizzino e che si rispecchino nel target dei tuoi clienti
  • Sfrutta l’illuminazione per creare delle “zone” differenti all’interno del tuo negozio
  • Usa profumi per ambienti o candele profumate per diversificarti dalla massa e renderti riconoscibile

visual merchandising fai da te

#8: CONTROLLA PERIODICAMENTE L’ESPOSIZIONE NEL TUO NEGOZIO

Il Visual Merchandising è prima di tutto occhio per il dettaglio. Prenditi un po’ di tempo ogni settimana e controlla con occhio critico come e dove sono esposti i tuoi prodotti. Prendi appunti su cosa vorresti cambiare, che oggetti vorresti vedere nelle tue vetrine per esaltare i prodotti, cosa deve essere sostituito o riparate e tutte le cose che hai appuntato nel tuo piano di sviluppo merchandising.

#9: CERCA DEGLI OGGETTI PARTICOLARI PER LE TUE VETRINE

Una poltrona vintage, un tendaggio particolare o anche solo una cassetta di frutta possono diventare delle vere calamite per attrarre clienti. Utilizzali nella tua vetrina senza abusarne e cerca sempre e solo prodotti con colori e forme che mettano in risalto quello che vuoi realmente vendere!

#10: CURIOSITÀ E RICERCA, SEMPRE!

Muoviti, osserva grandi magazzini o negozi di piccoli borghi, scatta foto, cerca online, compra riviste e sfrutta tutto ciò da cui puoi trarre idee o ispirazioni!

HAI ALTRI SUGGERIMENTI?
AGGIUNGI UN COMMENTO QUI SOTTO!
LE NOSTRE INFO SUL VISUAL MERCHANDISING TI SONO STATE UTILI?
AIUTA I TUOI AMICI E CONDIVIDILE SUI SOCIAL NETWORK CON I PULSANTI QUI SOTTO!

Risorse: ezinearticles.com Immagini: Snowpeak

photo credit: thinkretail via photopin cc

139.0189.0 IVA escl.
139.0189.0 IVA escl.
30.0 IVA escl.
30.0 IVA escl.
30.0 IVA escl.
30.0 IVA escl.
-30%
689.01,139.0 IVA escl.
-25%
299.0485.0 IVA escl.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *